ATTREZZATURA - Nordicwalking

Vai ai contenuti

Menu principale:

NORDIC
ATTREZZATURA
IL VESTIARIO Per l’abbigliamento occorre rapportarsi alle condizioni meteo. Come ogni altra disciplina outdoor, il consiglio è di utilizzare indumenti traspiranti in materiale tecnico, leggero e confortevole. Vestirsi “a cipolla” per evitare di prendere freddo o di soffrire il caldo.
LE SCARPE Il piede è una parte importante del corpo, in una disciplina come il Nordic walking riteniamo utile dedicare attenzione ad una buona scarpa, leggera, flessibile, traspirante, con sistema di distribuzione della tenuta della fiocca adatto ad evitare la compressione dell’alluce in discesa, un buon carrarmato per un buon grip sul terreno, obbligatoriamente bassa, in modo da lasciare libera la caviglia.
IL MARSUPIO Per tutta una serie di motivi legati all’aspetto del benessere e della postura, è sconsigliato l’utilizzo dello zaino, che può essere sostituito da un marsupio capiente.
LA BORRACCIA Il mantenimento dell’idratazione è fondamentale e per questo un portaborraccia termico è importante per il mantenimento della temperatura dell’acqua e per il trasporto agevole della borraccia.
I BASTONCINI Riserviamo agli attrezzi principali di questa disciplina una pagina in quanto la scelta dei bastoncini è molto importante. Per i principianti è consigliabile acquistare una coppia di telescopici (tipo i Training Speed della MASTERS), in modo da poter adeguare l’altezza alla evoluzione tecnica ed al tipo di terreno. Per i praticanti esperti è consigliabile un bastoncino in carbonio, leggero e ben bilanciato, ad altezza fissa ( tipo Physique 08 della MASTERS). L’asta è costruita con vari materiali, fibra di vetro, carbonio, alluminio, o compositi. A seconda delle caratteristiche di costruzione variano i prezzi, ma la parte più importante riguarda in assoluto l’ergonomia dell’impugnatura, il lacciolo, lo sgancio, il peso dell’attrezzo ed il bilanciamento dell’asta. Per una valutazione più approfondita dei materiali consigliamo di visitare il sito della MASTERS. Il gesto della tecnica 2P/B è molto diverso dal trekking e per questo necessita di bastoncini di buona fattura per evitare vibrazioni, compressioni alla mano, problematiche a polso, gomito e spalla. Il bastoncino deve avere un buon bilanciamento che permetta un veloce recupero. A volte sono indicati appositi guanti di protezione. Per la regolazione dell’altezza del bastoncino si utilizzano nei principianti tre modalità empiriche, ma sempre utili per la loro velocità di applicazione:
altezza della persona x 0,66 - fissaggio del lacciolo all’altezza dell’ombelico - altezza della mano con braccio addotto ed avambraccio a 110°

Torna ai contenuti | Torna al menu