LA STORIA - Nordicwalking

Vai ai contenuti

Menu principale:

NORDIC
LA STORIA
Vogliamo evitare di entrare nei dettagli di chi e come abbia codificato la tecnica ed il nome del Nordic walking, su questo argomento sono già state scritte molte pagine non sempre concordi nei contenuti. Dopo che Marko Kantaneva ha contribuito con il sostegno della Exel alla divulgazione di questa disciplina in Finlandia, Andreas Wileilm in Germania attraverso uno studio approfondito ha elaborato la tecnica ALFA volta maggiormente alla rieducazione posturale ed al benessere che non ad una forma sportiva del camminare.
In Italia il Nordic walking è stato introdotto dal Maestro Thommy Schoepf che dopo aver seguito corsi in Austria, in Finlandia direttamente con Marko Kantaneva, in Germania con Andreas Wileilm, ha scelto la metodica tedesca proprio per l’indirizzo e lo studio che la caratterizzavano.
Nel 2008 è iniziata una collaborazione con due professionisti italiani, Fabrizio Lorenzoni e Fabiola Angeli, a loro Thommy ha affidato la direzione della formazione degli Istruttori dell’ANI.
I due nuovi Tecnici hanno approfondito ulteriormente la tecnica ALFA dei 7 steps di Wileilm, introducendo una serie di esperienze che derivano dal concetto osteopatico della postura, dalla Neurologia, dalla Chinesiologia applicata al cammino. Il loro lavoro ha interessato altri professionisti del settore che si sono uniti a loro integrando gli studi con altre importanti esperienze. Senza dimenticare l’importante lavoro svolto dagli autori tedeschi, la nuova Direzione Tecnica ha codificato la metodica 2P/B basandosi sull’evoluzione degli studi e sempre pronti ad integrare le nuove esperienze scientifiche.
Torna ai contenuti | Torna al menu